Migranti a Venezia

Il rapporto tra i cittadini stranieri e l’assistenza socio sanitaria

Posted in eventi e incontri, venezia by enricabordignon on 12 febbraio 2009

piedi

Tema attualissimo per il convegno “I cittadini stranieri ed il loro rapporto con l’assistenza sanitaria e socio sanitaria, l’offerta dei servizi alla persona” promosso dalla Provincia e dalla Prefettura di Venezia con la collaborazione di Terre in Valigia Coop. Soc.

Il convegno si terrà venerdì 13 febbraio dalle ore 9.00, presso il Centro per la Disabilità Sensoriale della Provincia di Venezia, in via Ferrarese-località Gazzera a Mestre (Ve). Il programma della giornata prevede, dopo la presentazione del rapporto tra immigrazione e sanità nella realtà attuale, da parte di Ihor Fedorkia (Vicepresidente della Consulta Provinciale per l’Immigrazione di Venezia), una sessione mattutina dalle ore 9.00 alle 13.00, dedicata agli interventi da parte di: Salvatore Geraci (Responsabile dell’Area Sanitaria-Caritas di Roma), Riccardo Sommariva (Direttore della Questura di Venezia), Giampietro Rupolo (Direttore Regionale Direzione Piani e Programmi Socio Sanitari-Regione Veneto), Michele Moglio (Dirigente dei Servizi Sociali-Regione Veneto) e di Marino Costantini e Gianfranco Bonesso (Direzione Politiche Sociali-Comune di Venezia).

I relatori, con la moderazione di Sergio Frigo, spazieranno dall’attuale quadro normativo in materia di immigrazione, con riferimento all’accesso ai Servizi Socio Sanitari, ai rapporti fra legislazione nazionale e regolamentazione regionale, fino al diritto alla salute e alla cura degli immigrati e le problematiche e buone prassi del Comune di Venezia.

La sessione pomeridiana del convegno, dalle 14.00 alle 16.00, sarà invece dedicata a tre differenti workshop dedicati alle prassi specifiche: la tutela della maternità della donna straniera coordinato da Anna Furlan e Marina Solesin (Direzione dei Servizi Sociali e Consultorio Familiare-A.U.L.S.S. 10), la tutela dei minori stranieri coordinato da Francesca Rech (Ufficio di Protezione e Pubblica Tutela dei Minori) e infine la tutela del lavoratore straniero nei luoghi di lavoro coordinato da Flavio Valentini (Direttore del Dipartimento di Prevenzione-A.U.L.S.S. 13).

La restituzione dei risultati dei lavori dei gruppi sarà a cura di Ubaldo Scardellato (Direttore dei Servizi Sociali-A.U.L.S.S. 13), mentre il dibattito e le conclusioni saranno a cura di Salvatore Geraci e Rita Zanutel (Assessora alle Politiche Sociali della Provincia di Venezia).

Per i dettagli del programma e per le indicazioni per raggiungere la sede del convegno, clicca qui!

(Grazie a rinoplatania per la foto!)
Annunci

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Stefania said, on 15 febbraio 2009 at 21:20

    Sono stata presente al convegno e devo dire che è stato di grande conforto percepire unione e condivisione riguardo al desiderio di mantenere la normativa sull’assistenza sanitaria attualmente in vigore. Non si può certo considerare criminale l’immigrato clandestino o irregolare, poichè tale irregolarità è la conseguenza di politiche deboli. Se il parlamento approverà l’emendamento si crearanno solo ulteriori problemi, e ben più gravi.
    Argomento molto importante emerso nel convegno e nei workshop è l’importanza della prevenzione (fatta però nel modo giusto) e anche della comunicazione tra servizi perchè anche all’interno della stessa AULSS esistono differenze nell’erogazione delle prestazioni e a volte anche tra operatori dello stesso sportello.Che confusione per gli utenti del servizio che trovano sempre risposte diverse e contrastanti!

  2. enrica said, on 23 febbraio 2009 at 01:19

    grazie Stefania per la tua testimonianza!una cosa è certa: il dibattito continuerà, e la sua voce sarà forte!e noi, nel nostro piccolo, gli daremo spazio!


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: