Migranti a Venezia

Comunicato del FNOMCEO

Posted in notizie by larafontani on 25 febbraio 2009

togliere, foto di Cane Rosso da Flickr (cc)

Sabato scorso 21 febbraio, il Consiglio Nazionale della Federazione degli Ordini dei Medici (FNOMCEO), riunito a Roma, ha votato un documento all’unanimità in cui si sancisce che il personale medico che denuncerà all’autorità di polizia il paziente in stato di irregolarità amministrativa, incorrerà nelle sanzioni stabilite dagli Ordini professionali di appartenenza.

La norma, approvata al Senato, che modifica l’art. 35 del Testo unico sull’immigrazione, e specificamente l’articolo che dispone l’obbligo di non denunciare da parte del personale sanitario, è secondo il FNOMCEO, in netto contrasto con i principi della deontologia medica, espressi in particolare dal giuramento professionale e dall’articolo 3 del Codice deontologico, che impongono ai medici di curare ogni individuo senza discriminazioni legate all’etnia, alla religione, al genere e all’ideologia; di mantenere il segreto professionale e di seguire le leggi quando non siano in contrasto con gli scopi della professione.

Ma la presa di posizione è ancora più decisa, dal momento che, qualora  un medico non segnalando e dunque non rispettando il contenuto dell’emendamento, dovesse incorrere in eventuali pene:

Il Consiglio nazionale, sarà vicino ai colleghi che dovessero incorrere in procedimenti sanzionatori per aver ottemperato agli obblighi deontologici.

Inoltre nel documento, il Consiglio nazionale si rivolge direttamente ai deputati, affinchè non approvino il testo della norma, anche perchè prevedono appunto un danno alla relazione di fiducia nedico-paziente, ma anche un danno per la salute pubblica, producendo il fenomeno della sanità clandestina. Già in alcuni ospedali, tra quelli di Lombardia, Veneto e Piemonte, si registrano cali vertiginosi fra l’utenza immigrata irregolare, pari al 20% (vedi articolo dell’Espresso del 16.02.09). Per il testo completo del comunicato del FNOMCEO di cui abbiamo citato alcune parti visitate il loro portale.

Grazie a Cane Rosso per l'immagine!
Annunci

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] testo approvato al Senato) e che ha trovato una forte e unita opposizione nel Paese (vedi nostro post sull’argomento), è stata stralciata, rimane quindi salvo l’art. 35 del Testo Unico […]


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: