Migranti a Venezia

Ddl 733

Posted in notizie by Daniela on 20 febbraio 2009

Il 5 febbraio scorso è stato approvato al Senato il Pacchetto Sicurezza che, tra le altre, prevede una serie di norme restrittive con l’obbiettivo di contenere l’irregolarità e l’illegalità degli stranieri presenti sul territorio italiano.

I punti che più hanno fatto discutere negli ultimi giorni sono senza ombra di dubbio due:

  • la soppressione dell’obbligo da parte dei medici di non denunciare i pazienti clandestini, con il conseguente rischio che, per paura della denuncia, molti di questi ultimi non ricorrano a visite e cure per qualsiasi tipo di malattia possano avere;
  • il versamento di un “contributo” per tutte le pratiche relative al rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno che varierà tra gli 80 e i 200 euro, che si aggiunge a quello che  gli immigrati devono già versare: 14,62 euro per la marca da bollo, 30 per la raccomandata e 27,50 per la tassa.

Il decreto prevede altre novità non trascurabili:

  • la nascita del registro dei senza fissa dimora: il Ministero dell’Interno istituirà un registro nel quale verranno schedati i clochard;
  • il permesso di soggiorno a punti: proposto dalla Lega Nord, verrà istituito un “accordo di integrazione” a punti volto a disincentivare determinati tipi di comportamento;
  • le ronde padane:  questa proposta della Lega, ancora in discussione, prevede l’ istituzione di associazioni volontarie di privati cittadini che andranno a supportare le Forze dell’Ordine, con il compito di segnalare fatti che si ritiene minaccino la pubblica sicurezza.

Per una lettura completa del disegno di legge rimandiamo al sito del Senato.

Per una selezione degli articoli in materia di immigrazione contenuti nel disegno di legge  rimandiamo al sito di Meltingpot.

Per ulteriori approffondimenti rimandiamo a Metropoli di Repubblica.

(Grazie a hidden side per la foto!)
Annunci

7 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Hidden Side said, on 20 febbraio 2009 at 11:50

    grazie a voi per aver utilizzato la mia foto così bene!!!!!!!!

    • Simmi said, on 21 febbraio 2009 at 17:18

      The pleasure is all ours! :)

  2. Lara Fontani said, on 21 febbraio 2009 at 15:55

    Purtroppo il decreto approvato dal Consiglio dei ministri parla anche di “ronde e tempo di permanenza nei Cie, che Maroni considera strategici nella lotta all’immigrazione”:
    http://www.repubblica.it/2009/02/sezioni/politica/dl-sicurezza-2/dl-sicurezza-2/dl-sicurezza-2.html

    Queste norme sono inserite nel cosi cosiddetto decreto anti-stupro, che fa molto discutere chi, in primis Centri anti violenza e i Telefono Donna, ormai da diversi anni opera faticosamente accanto alle donne e chiede, da anni, una seria revisione della legge che prevede il reato di stupro (soprattutto sul fatto che è solo la donna vittima, che può sporgere denuncia),
    http://www.repubblica.it/2009/02/sezioni/politica/dl-sicurezza-2/lentezza/lentezza.html

    In questo momento c’è davvero bisogno di riportare la discussione e l’attenzione su fatti reali, per calmare gli animi e sgonfiare il grande clamore, che si è venuto a creare intorno al problema sicurezza, e in particolare sul caso stupri, come se da qualche settimana a questa parte siano aumentati.
    Mi sorprende sempre come i media a ruota cavalchino il tema stupri, portando alla ribalta settimanalmente atti di violenza sessuale in diverse città italiane, e poi tutto venga fatto scomparire così come è iniziato.
    Il problema è che, se la “cattiva notizia è una buona notizia” almeno per il sistema della comunicazione mediatica, lascia degli strascichi più che preoccupanti nella gente comune. Guardate questo video su un’iniziativa di Roma: le ronde rosa,
    http://tv.repubblica.it/copertina/ecco-le-ronde-rosa/29634?video

    Lara

  3. […] norme troviamo riproposta e ridimensionata la questione delle ronde (già all’interno del pacchetto sicurezza) e tra le novità la norma che modifica il tempo di permanenza degli immigrati nei Cie, entrambi […]

  4. […] l’articolo de L’Unità), già all’interno del pacchetto sicurezza (vedi nostro post), e tra le novità la norma che modifica il tempo di permanenza degli immigrati nei Cie, entrambi […]

  5. […] di migranti hanno evidenziato non solo l’assurdità di dell’emendamento contenuto nel Dld 733 (…) ma anche il bisogno di intervenire nel servizio sanitario nazionale con lo strumento […]

  6. […] Angelino Alfano, ha trovato (immediata) approvazione al Senato il 5 Febbraio 2009 (vedi nostro post sull’argomento). Il 14 Maggio scorso, il governo imponeva la fiducia ai 3 maxi-emendamenti sul […]


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: